Missione: “ Crv-ACR -Onlus di fatto http://www.acraccademia.it/NOVITA'.html - http://blog.libero.it/acrcrvdifatto/ svolge un’attività socio-culturale di prevenzione al BULLISMO. -‘dal 1987 ad oggi ”.. combatte le DEVIANZE GIOVANILI-il Cyberbullismo e "Bulli e Bullismo.. Vandali e Vandalismo” con l'OSCAR e crea protocolli d’intesa, tra operatori sociali, Associazioni, e Comitati. Breve Storia del Concorso di poesia/arti e mestieri OSCAR: Nasce nel 1987 a Milano, da un'intuizione di Sergio Dario Merzario, Rio, Semenza, Maderna e altri, prende il via il Concorso "il BAGGESE". Acr, Repo e Paza nel 1999, lo trasformano nel trofeo lombardo ( che nel 2002 diviene TROFEO LOMBARDO LIGURE). Nel 2006 diventa OSCAR Internazionale CONTRO il BULLISMO con il contributo di Sergio Dario Merzario, Ketti Bosco , le biblioteche e l'Unicef Prov. di IMPERIA!” associazione@acraccademia.it ; www.informarexresistere.fr/2013/03/06/lo-storico-alla-grillina-non-ce-fascismo-buono/#comment-306886 acraccademia.it/Acr%20Roma%20pag%206.html acraccademia.it/Il%20Baggese%20pag%207.html
http://accademia-acr.blogspot.it/
Care/i Lettrici/lettori! Questo è uno dei tanti Blog dell'Acr-Crv Onlus, che con tantissime .. persone.. DONNE ..Uomini.. Giovani.. e Associazioni.. NO PROFIT.. lottano contro il BULLISMO e per la VIVIBILITA' con l' Ambiente. Il successo di un blog sta nel numero dei commenti, Vi preghiamo pertanto di commentare, anche solo con domande o con divergenze. Non abbiate paura. STIAMO LAVORANDO PER VOI... Cordialità da http://http://www.acraccademia.it/ .. a norma del Decreto Legislativo 196/03, con la presente, Le comunichiamo che i Suoi dati vengono trattati con riservatezza, nel rispetto delle normative vigenti e non verranno divulgati per nessun motivo. Siamo coscienti che e-mail indesiderate possano diventare un vero e proprio disturbo. Se le informazioni di questo messaggio non fossero di Suo interesse, può ottenerne la rimozione immediata rispondendo con CANCELLAMI all"indirizzo: acr-onlusdifatto@libero.it . In mancanza di tale specifica richiesta di esclusione, resta sottinteso il consenso al ricevimento dei nostri messaggi – comunicati e INVITI! ASSOCIAZIONE CULTURALE RICREATIVA - Via DELLE FORZE ARMATE, 249 - 20152 - Milano- Info: 340 2707829 - 02 87392826 centro.ascoltoacr@libero.it mailto: info@acraccademia.it https://twitter.com/merzario4658 www.acraccademia.it/ARCHIVIO.htmlhttps://www.youtube.com/watch?v=iDJZusZbfwhttp://appuntamentiacronlus.blogspot.it/ http://clubturati.blogspot.it/ https://www.youtube.com/watch?v=SWkpb1Me72Q

martedì 8 giugno 2010

LETTERE AL DIRETTORE!



A proposito dell’Articolo apparso nella rubrica di G. Maderna di maggio n° 122, il giorno 4 giugno 2010 riceviamo e volentieri pubblichiamo!
Al Presidente A.C.R.- Direttore de il BAGGESE


Carissimo Sergio,
nel numero 122 di maggio a.c. l’articolo Finestra mi stimola a chiederti spazio per una «replica satirica». Il tuo, il nostro giornale è una libera palestra di opinioni, non è vero? Poiché non è apparso che l’articolo di Maderna « rispecchia solamente l’opinione dell’estensore» la mancanza di un controcanto potrebbe rigenerare l’equivoco che il Baggese condivide i giudizi dell’articolista. Eccoti il testo che non dubito apparirà nel prossimo numero del giornale.


* PARTECIPAZIONE E … CONCRETEZZA


L’esule « senza poteri» (ipse dixit) di Palazzo Grazioli si è rivolto al popolo italiano con un appello grondante di amore per la Nazione. “Enfantes de la Patrie” dopo le vittoriose campagne di Napoli, dell’Aquila e le luminose giornate campali contro il pessimismo, una coalizione sopra nazionale ci impone un fardello di lacrime e sangue. A questo sopruso noi rispondiamo: « non metteremo le mani nelle tasche degli italiani» ma sono costretto a chiedervi dei piccoli sacrifici: un taglio delle contribuzioni dello Stato alle Regioni, una dilazione delle retribuzioni agli impiegati Statali, un condono per chi inavvertitamente ha costruito in modo abusivo, un rinvio per coloro che hanno maturato l’età per il pensionamento. Sacrifici? Solo per due anni. Sconfitto, come mi sono impegnato a fare, il cancro, torneremo fra tre anni ad essere il primo paese del continente con l’aiuto del mio amico Putin. Ho detto sacrifici? Io, per primo mi sottopongo al più penoso: sollevare la Corte dei Conti dal gravoso e inutile compito di verificare le spese della Presidenza del Consiglio. Vi chiedo con umiltà e amore di ricordarvi quanto ho patito e faticato per voi. Quando sarà realizzato il grandioso progetto sullo Stretto dategli un nome « Ponte Silvio».


Angelo Pinoli


P.S.
Il Direttore del giornale scelga il titolo più acconcio..Grazie (* Fatto)

Prego, carissimo Angelo Pinoli, certo che il NOSTRO giornale è un’espressione di libertà e come vedi non ho avuto problemi.. PER PUBBLICARE LE TUE CONDIVISIBILI OSSERVAZIONI.. Che sono state dette a voce da più persone.. Anzi! Sono soddisfatto che venga letto e ci siano delle considerazioni che noi possiamo.. Dobbiamo rendere note agli altri lettori .. Pubblicandole per aprire nuove rubriche ed avviare dibattiti..
Mai di parte però!
Aspettiamo altre segnalazioni e suggerimenti.. Esse faranno forte e partecipato un giornale che si sta rilanciando..DA SOLO! Perché è seguito e valorizzato dalla presenza della gente che lo legge e lo diffonde!
Ne aspettiamo altri di suggerimenti e consigli.. Ma sempre non di parte..
Il direttore Sergio Dario Merzario



PRESIDENTE PALMERI RICEVE COMUNICAZIONE SINDACO SU MASSARI: “L’HO INVIATA


AI CONSIGLIERI E LA LEGGERO’ IN AULA DOMANI”

Milano, 8 giugno 2010 – “Gentilissimo Signor Presidente, ai sensi dell’art. 39 2° comma del vigente Statuto del Comune di Milano, Le partecipo le dimissioni del dott. Paolo Massari”. Con queste parole il Sindaco Letizia Moratti ha scritto in data odierna al Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri, allegando la lettera di Paolo Massari del 7 giugno scorso. “Ho trasmesso subito ai consiglieri la comunicazione formale del Sindaco – ha spiegato il Presidente Palmeri – che leggerò in Aula domani alle 14.30, subito dopo l’appello e prima della ripresa dei lavori sul Pgt. Al termine, tutti i Gruppi consiliari potranno intervenire per 5 minuti con un solo esponente ciascuno”.
Il Presidente Palmeri ha inviato contestualmente ai consiglieri la lettera scritta da Paolo Massari.


EIRE. VERGA A CONVEGNO INAUGURALE: “EXPO NON SI ESAURISCE IN 5 ANNI, MA DEVE RILANCIARE MILANO A LIVELLO INTERNAZIONALE”
Milano, 8 giugno 2010 – L’assessore alla Casa Gianni Verga è intervenuto oggi al convegno inaugurale di Eire 2010 dal titolo “Lo sviluppo del real estate nel Mediterraneo”.
“Milano – ha detto Verga - si presenta a questo appuntamento con una novità consolidata: Expo 2015. A fine aprile, Milano ha presentato il Masterplan definitivo, accolto positivamente dal Bie, che deciderà entro novembre”.
“Grazie ad Expo 2015, si recupererà un arretrato di infrastrutture. E’ stato raccolto l’impegno del Governo per le opere infrastrutturali: le due nuove metropolitane M4 e M5 e i prolungamenti di M1, M2 e M3. Avremo la Pedemontana, la Tangenziale Esterna Milanese e la BreBeMi. Opere che si inseriscono nel più vasto piano dell’Alta Velocità del Paese e nella riqualificazione dei trafori Brennero, Gottardo, Frejus”.
“Expo non si esaurisce nell’arco di cinque anni, come evento del 2015 – ha spiegato - è un’opportunità per il presente. Sono già tanti i protocolli d’intesa e di collaborazione firmati in Italia e nel mondo dal Commissario Straordinario per Expo 2015, il Sindaco Letizia Moratti. Solo nel nostro Paese, tra città, province e borghi, sono più di 50”.
“In questo momento di difficile congiuntura immobiliare – ha aggiunto -, che vede i primi barlumi di ripresa, come a New York e a Londra (e forse anche in Francia e in Germania), Milano ha sofferto meno di altre realtà del nostro Paese, grazie alla ricaduta positiva di Expo. Sono diminuite le contrattazioni immobiliari, ma i valori immobiliari hanno tenuto. Expo non è un fatto solo milanese: è l’occasione per essere competitivi nel mondo e l’obiettivo per Milano è proprio quello di tornare a essere competitiva sul piano internazionale, come lo è stata in passato, a livello delle grandi metropoli. Expo 2015 può e deve essere quello che l’Esposizione Universale del 1906 è stata per Milano con la nascita della Fiera Campionaria, che è stato il ‘motore’ della ‘Milano Internazionale’, sia nel periodo tra le due guerre sia nel periodo della ricostruzione negli anni Cinquanta e Sessanta”.
“Milano - ha concluso il suo intervento l’assessore alla Casa - non è solo Expo 2015, è anche un nuovo Piano di Governo del Territorio, un esempio per nuove politiche dell’energia e dell’ambiente (A2A, Ecopass, smaltimento rifiuti), valorizzazione del patrimonio, sussidiarietà nei servizi alla persona (cultura, educazione, servizi sociali, salute), innovazioni formative e professionali (incubatori d’impresa), tutela della persona e controllo del territorio (sicurezza) ed efficienza nei rapporti con il cittadino (informatizzazione e rapporto interpersonale diretto)”.

http://www.acraccademia.it/

Nessun commento: