Missione: “ Crv-ACR -Onlus di fatto http://www.acraccademia.it/NOVITA'.html - http://blog.libero.it/acrcrvdifatto/ svolge un’attività socio-culturale di prevenzione al BULLISMO. -‘dal 1987 ad oggi ”.. combatte le DEVIANZE GIOVANILI-il Cyberbullismo e "Bulli e Bullismo.. Vandali e Vandalismo” con l'OSCAR e crea protocolli d’intesa, tra operatori sociali, Associazioni, e Comitati. Breve Storia del Concorso di poesia/arti e mestieri OSCAR: Nasce nel 1987 a Milano, da un'intuizione di Sergio Dario Merzario, Rio, Semenza, Maderna e altri, prende il via il Concorso "il BAGGESE". Acr, Repo e Paza nel 1999, lo trasformano nel trofeo lombardo ( che nel 2002 diviene TROFEO LOMBARDO LIGURE). Nel 2006 diventa OSCAR Internazionale CONTRO il BULLISMO con il contributo di Sergio Dario Merzario, Ketti Bosco , le biblioteche e l'Unicef Prov. di IMPERIA!” associazione@acraccademia.it ; www.informarexresistere.fr/2013/03/06/lo-storico-alla-grillina-non-ce-fascismo-buono/#comment-306886 acraccademia.it/Acr%20Roma%20pag%206.html acraccademia.it/Il%20Baggese%20pag%207.html
http://accademia-acr.blogspot.it/
Care/i Lettrici/lettori! Questo è uno dei tanti Blog dell'Acr-Crv Onlus, che con tantissime .. persone.. DONNE ..Uomini.. Giovani.. e Associazioni.. NO PROFIT.. lottano contro il BULLISMO e per la VIVIBILITA' con l' Ambiente. Il successo di un blog sta nel numero dei commenti, Vi preghiamo pertanto di commentare, anche solo con domande o con divergenze. Non abbiate paura. STIAMO LAVORANDO PER VOI... Cordialità da http://http://www.acraccademia.it/ .. a norma del Decreto Legislativo 196/03, con la presente, Le comunichiamo che i Suoi dati vengono trattati con riservatezza, nel rispetto delle normative vigenti e non verranno divulgati per nessun motivo. Siamo coscienti che e-mail indesiderate possano diventare un vero e proprio disturbo. Se le informazioni di questo messaggio non fossero di Suo interesse, può ottenerne la rimozione immediata rispondendo con CANCELLAMI all"indirizzo: acr-onlusdifatto@libero.it . In mancanza di tale specifica richiesta di esclusione, resta sottinteso il consenso al ricevimento dei nostri messaggi – comunicati e INVITI! ASSOCIAZIONE CULTURALE RICREATIVA - Via DELLE FORZE ARMATE, 249 - 20152 - Milano- Info: 340 2707829 - 02 87392826 centro.ascoltoacr@libero.it mailto: info@acraccademia.it https://twitter.com/merzario4658 www.acraccademia.it/ARCHIVIO.htmlhttps://www.youtube.com/watch?v=iDJZusZbfwhttp://appuntamentiacronlus.blogspot.it/ http://clubturati.blogspot.it/ https://www.youtube.com/watch?v=SWkpb1Me72Q

martedì 6 luglio 2010

SALUTE. LANDI: “MILANO, ALTRO CHE CITTA’ INQUINATA. E’ STATA PROMOSSA UNA...



MAMME IN DIFFICOLTÀ”. MOIOLI: “DAL COMUNE UN SOSTEGNO A TUTTE LE DONNE E AI LORO BAMBINI”
Milano, 7 luglio 2010 – L’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli ha presentato oggi a Palazzo Marino l’iniziativa
“Mamme in difficoltà”, un progetto del Comune di Milano in collaborazione con il Rotary, a sostegno delle madri e future madri che si trovano in situazioni di difficoltà. Per far conoscere l’iniziativa è stata realizzata una brochure multilingue che indica i servizi a cui rivolgersi in caso di gravidanze e maternità problematiche, a partire dalla normativa prevista dalla legge italiana sui diritti dei nascituri e delle mamme, in accordo con il Ministero degli Interni.
“Si tratta di un’iniziativa condivisa tra l’Assessorato alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali e i Rotary Club Milano Ovest e Porta Vercellina – ha spiegato l’assessore Moioli – a conferma della vitalità della collaborazione tra le istituzioni, le associazioni e le realtà milanesi attive sul territorio. Tutte le donne, italiane e straniere, devono avere la possibilità di partorire nei nostri ospedali senza timori e devono poter contare su un sostegno sociale, economico e psicologico. Questa iniziativa nasce proprio per aiutare le madri e future madri in situazioni difficili e per mettere al primo posto la vita”. “Il Comune – ha aggiunto Moioli - mette in campo una rete di iniziative a sostegno delle donne e delle future madri, come il Bonus Bebè di 500 euro mensili, di cui hanno goduto 758 mamme, 311 straniere, nel solo 2009. A questo si aggiunge il progetto Cicogna, ovvero un contributo economico di 300 euro per 16 mensilità, erogato nel 2009 a oltre 320 mamme, di cui 241 straniere”. L’iniziativa “Mamme in difficoltà” è nata con l’obiettivo di mettere in campo un sistema di prevenzione contro l’abbandono dei neonati e l’infanticidio. La brochure informa le future madri sulla possibilità di partorire nel completo anonimato, consentendo l’affidamento del bambino alle cure di un’altra famiglia, e di richiedere un permesso di soggiorno nei casi di donne straniere non in regola.
I servizi sono garantiti a ogni donna che vive in Italia, sposata o non sposata, italiana o immigrata. Anche in caso di clandestinità è garantita la possibilità di partorire in ospedale senza alcun rischio di denuncia.
La brochure è disponibile in cinque diverse lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo e cinese. La traduzione, a cura del Rotary International, è opera di interpreti madrelingua. Le illustrazioni sono state realizzate da PierLuigi Diano. A breve saranno in distribuzione anche le versioni in russo, rumeno e arabo. Il volantino dell’iniziativa è già disponibile presso i servizi sociali delle 9 zone della città, il pronto intervento, i consultori familiari  l’ufficio immigrazione di via Tarvisio e via Barabino.
Il materiale viene distribuito anche negli ospedali Niguarda, San Carlo, Regina Elena, Buzzi, Mangiagalli, Macedonio Melloni, Sacco, Maggiore, San Raffaele e San Giuseppe.
----------------------------
Milano, 6 luglio 2010 – E’ con soddisfazione che l’assessore alla Salute
del Comune Giampaolo Landi di Chiavenna accoglie la promozione di Milano
come una delle 7 aree metropolitane sulle 98 città sane del nostro Paese.
A promuoverla è stato il rapporto “Osserva salute sulle aree metropolitane
italiane”, presentato oggi all’Università Cattolica di Roma, che ha
riconosciuto come il capoluogo lombardo rientri nella lista delle città
considerate virtuose dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.
“Si tratta di una promozione - dichiara l’assessore Landi di Chiavenna -
conquistata sul campo grazie alle politiche della Giunta Moratti e alle
iniziative adottate in questi anni. Milano che è anche membro della rete
Città Sane dell’OMS, se ha superato questo esame lo deve agli interventi
effettuati nell’ambito della prevenzione e della promozione dei corretti
stili di vita perseguiti in accordo con le linee guida dell’Organizzazione
Mondiale della Sanità. Al punto da far ammettere il nostro Assessorato
alla quinta fase, la più avanzata, della Rete Città Sane, che ha lo scopo
di promuovere nei vari Paesi la concezione e la consapevolezza della
salute pubblica”.
“Quella salute pubblica- precisa Landi di Chiavenna - che il mio
assessorato si è impegnato a tutelare con una serie di attività di
screening come quelli per il respiro, per le malattie a trasmissione
sessuale, per il sistema cardiovascolare, di carattere dermatologico, ed
oculistico. E se Milano è stata promossa tra le sette aree metropolitane
sane è anche merito degli interventi a favore dei corretti stili di vita,
quali le battaglie contro il fumo e il consumo di alcol da parte dei
giovani. Ma accanto a queste iniziative, indirizzate prevalentemente ai
giovani, non sono mancate quelle rivolte ai cittadini di tutte le età
come, per esempio, quelle contro l’obesità e a favore di una sana
alimentazione. E ultima, ma solo in senso cronologico, quella di creare
parchi “allergy free” con alberi non fortemente allergici che potranno
essere adottati dai cittadini con tanto di targhetta col nome del
benefattore”.
”Tutti interventi - aggiunge l’assessore - che hanno premiato Milano e
migliorato la qualità della vita dei suoi cittadini come è stato
riconosciuto oggi a Roma dal rapporto presentato all’Università Cattolica.
Smentendo così le tesi catastrofiste che dipingono Milano come una città
profondamente inquinata ed insalubre”. “Non ci deve però esimere - conclude
Giampaolo Landi di Chiavenna - dal promuovere tutto ciò che serve a
migliorare il benessere dei milanesi. Ed è proprio in quest’ottica che
l’assessorato alla Salute sta per costituire l’Osservatorio del respiro del
quale faranno parte istituzioni, università ed espressioni della società
civile per tutelare la salute dei cittadini di questa metropoli che soffre
della sua collocazione nella Pianura Padana e dei suoi alti livelli
produttivi”.


http://www.youtube.com/watch?v=Kq5P5nUq-nk&feature=related

Nessun commento: